IL SENSO BIOLOGICO DELLA MALATTIA

Una delle cinque leggi biologiche afferma che “ogni cosiddetta malattia è da considerarsi, secondo il punto di vista della Filogenesi (evoluzione della vita), come una parte di un Programma/Strategia Biologica e Sensata della natura”

La Mal-attia diventa paradossalmente una “Ben-Attia”…una fase utile e necessaria per compensare uno squilibrio subito dall’individuo a seguito di un evento conflittuale improvviso, imprevisto e inaspettato.
Uno shock emotivo caratterizzato da un “sentito” personale coinvolgente e drammatico che sconvolge in modo profondo la persona rendendola temporaneamente incapace di reagire in maniera lucida e razionale.

Ma un sistema biologico è progettato per sopravvivere e reagisce comunque al conflitto, mettendo in campo strategie e processi automatici, istintivi che seguono leggi specifiche.

Questo programma biologico automatico fa quindi parte del programma di sopravvivenza e selezione della specie.
Un conflitto inaspettato NON si può evitare; anzi, più ne subiamo e più siamo in grado di risolverli, più ci fortifichiamo e ci evolviamo.

“Per aspera ad astra… attraverso le asperità per arrivare alle stelle».

Sarà questo uno dei temi centrali della conferenza sulle “5 leggi biologiche” che si terrà venerdì 14 dicembre (ore 21:00), presso l’Associazione Aloha, presso Galleria Aringhieri, via Venezia, Ponsacco, Pisa.

Ricordando che la conoscenza è liberazione dai mostri generati dal sonno della ragione e che il pregiudizio non è un atteggiamento scientifico…vi auguro, come sempre:
Buona Vita!
Roberto Zucchelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *