UOMO = MACCHINA? MA FAMMI IL PIACERE!!!

Spesso mi sento dire dai pazienti che il corpo è una macchina complessa……

Non sono affatto d’accordo!

E’ un modo per svilire le capacità del corpo che, a differenza delle macchine, è capace di:

  • Percepire e percepirsi
  • Auto-regolarsi
  • Crescere e rigenerarsi
  • Riprodursi
  • Apprendere ed evolvere

L’essere vivente è invece un COMPLESSO SISTEMA COSCIENTE,

fornito di:

  • meccanismi di controllo
  • azione ultra-specializzata
  • enorme potenzialità adattativa, compensativa e rigenerativa.

La Professione Osteopatica può essere paragonata ad una forma di Artigianato di altissimo livello e si basa su poche ma fondamentali Priorità:

  • Accogliere e ascoltare il paziente
  • Osservarti attentamente in ogni tuo aspetto
  • individuare nei tessuti i segni di un’alterazione funzionale, attraverso un uso sapiente delle mani
  • permettere alla funzione fisiologica di manifestare dall’interno la sua propria, infallibile potenzialità piuttosto che applicare una forza cieca dall’esterno” (Wlliam Garner Sutherland (1873-1954), uno dei padri fondatori dell’osteopatia), sempre attraverso le mani.

L’Osteopata non è un Guaritore, ma dovrebbe essere un Acuto Osservatore, un Attento Ascoltatore, un profondo conoscitore degli aspetti fisiologici, anatomici, psichici ed energetici dell’essere umano.

Come amo ripetere, per prendermi cura degli altri, come te che leggi, occorrono pochi e “semplici” ingredienti:

  • conoscenza,
  • esperienza,
  • rispetto,
  • due mani e un cuore caldo.

Buona Vita, Roberto Zucchelli

Adesso ti starai domandando a cosa ti può servire Roberto Zucchelli!!

CHE COSA E’ L’OSTEOPATIA?

E’ una terapia manuale che si avvale degli strumenti diagnostici e condivide i fondamenti scientifici della medicina istituzionale.

L’anatomia e la fisiologia, associate ad una lettura delle anomalie in chiave globale, Olistica, e non sintomatica, sono i cardini dell’osteopatia.

PRINCIPIO OSTEOPATICO

Ogni processo patologico nel corpo è un’espressione di una disfunzione.

Se questo circolo perdura nel tempo si assiste all’instaurarsi di una Cronicità, cioè ad un’alterata condizione di funzionamento che non ha possibilità di ripresa spontanea.

L’osteopata, ragionando anatomicamente, risale alle regioni della lesione, discriminando l’area della sofferenza dalla vera origine dell’alterazione funzionale.

Successivamente vengono intraprese delle metodiche terapeutiche che mirano ad eliminare la “spina irritativa”, l’ostacolo responsabile del disagio andando ad aiutare l’organismo a ripristinare le condizioni iniziali di benessere.

QUANDO SERVE?

E’ indicata nei casi di

1. Affezioni dolorose del rachide nello specifico:

  • Cervicalgie
  • Dorsalgie
  • Lombalgie; lombo-sciatalgie; discopatie

    2. Problematiche dell’apparato muscolo-scheletrico di varia origine:

  • Degenerativa: gonartrosi, coxartrosi
  • Traumatica: trattamento post-acuto di lesioni muscolari, fratture con immobilizzazione forzata, lussazioni articolari
  • Chirurgica: cicatrici,

3. Rieducazione funzionale post chirurgica

4. Cefalee muscolo-tensive

5. Problemi occlusali

6. Disturbi viscerali:

  • stipsi,
  • coliti,
  • dolori mestruali.

Siamo giunti fino a qui per condividerti che Roberto Zucchelli riceve il giorno Martedì dalle ore 8,30 per prendersi cura di te.

Prenota al 3470956885 per fissare il tuo appuntamento. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *